20° Festival Internazionale degli Ottoni Italian Brass Week

Peter Moore
Zoltan Kiss
Alain Trudel
Antonio Sicoli
Ben van Dijk
Gabriele Malloggi
Periodo
dal 21 al 28 luglio 2019
Tipo di lezioni

Il corso di trombone tenore  avrà le seguenti modalità.

Gli allievi iscritti potranno usufruire delle lezioni con i maestri e la seguente ripartizione:

  • 2 lezioni di 40 minuti con Zoltan Kiss
  • 2 lezioni di 40 minuti con Peter Moore
  • 2 lezioni di 40 minuti con Alain Trudel
  • 2 lezioni di 40 minuti con Antonio Sicoli

Abbiamo attivato un corso di Trombone Basso con Ben van Dijk e Gabriele Malloggi. Il costo del corso è 250€ più 200€ dell'iscrizione. 

Corso di Trombone Basso

  • 2 lezioni di 40 minuti con Gabriele Malloggi 
  • 2 lezioni di 40 minuti con Ben van Dijk

 

 

Le lezioni saranno così calendarizzate:

  • dalle 9.00 alle 12.00: Lezioni individuali
  • dalle 12.30 alle 13.15: Conferenze
  • Pausa pranzo
  • dalle 15.00 alle 18.00: Lezioni individuali
  • dalle 18.00 alle 19.30: Prove Brass Ensemble
  • dalle 19.30 alle 21.30: Cena
  • 21.30: Concerti serali
  • 23.30: jam session al Pub con i jazz soloist del festival.

 

I Master collettivi e i concerti sono inclusi nella quota dl partecipazione. Non è richiesta un audizione per partecipare.

Alla fine della Master class, verrà rilasciato un diploma dall'Italian Brass Week.

Limite studenti
20 per trombone tenore e 15 per trombone basso
Costo
Corso Trombone Tenore: €200 d'iscrizione + €300 di partecipazione. Corso di Trombone Basso: €250 d'iscrizione + €200 di partecipazione
Campus Corno
Campus Tromba
Campus Trombone
Campus Tuba
Premio internazionale

Peter Moore

21-28 July 2019

London Symphony Orchestra

Nominato dalla Barbican come ECHO Rising Star, durante la stagione 2018/19 Peter suona come solista nei maggiori Teatri e Sale Concerti europei come il Concertgebouw, Musikverein, la Philharmonie di Colonia ed Elbphilharmonie di Amburgo. Nel Regno Unito suonò il la prima del Concerto per Trombone di James MacMillan con la London Symphony Orchestra al Teatro Barbican e un'opera nuova da Roxanna Panufnik.

Momenti importanti del 2018 includono il suo debutto americano al Spoleto Festival a Charleston e al International Trombone Festival, tour da solista in Cina e Colombia, e concerti con la BBC Concert Orchestra e la National Orchestra of Wales. Fu solista in residence presso la Black Dyke Brass Band e nel 2018 la Rubicon pubblicò con grande successo il suo primo CD da solista con pianista James Baillieu.

Nel 2008, all'età di 12 anni, Peter Moore è diventato il vincitore più giovane di sempre del BBC Young Musician Competition. All'età di 18 anni si guadagnò la posizione di co-principal trombone della London Symphony Orchestra e nel 2015 si uní alla BBC Radio 3 New Generation Artist scheme. 

Peter suonò come solista per la BBC Symphony, BBC National Orchestra of Wales, Ulster Orchestra, Thailand Philharmonic, Barcelona Wind Symphony, National Youth Brass Band e Lucerne Symphony Orchestras presso le maggiori teatri come L’Auditori Barcelona, the Barbican e Lucerne Concert Hall. Suonò concerti da solista presso la Wigmore Hall (come solista assieme a Alison Balsom), il Barbican, Hay-on-Wye Festival, il BBC Proms a Melbourne Australia e Kumho Art Hall Yonsei a Seoul, nel Regno Unito, in Australia e Nuova Zelanda. 

Dopo la vittoria del BBC Young Musician, Peter suonò ampiamente in Europa apparendo come solista con la Polish Chamber Orchestra presso i Festival di Rheingau e Mecklenburg-Vorpommern in Germania, e al Festival Europeo di trombone The Slide Factory a Rotterdam. Nel 2010 la sua registrazione del Concerto di Gregson con la BBC Concert Orchestra fu pubblicato con successo da Chandos. 

Determinato nel promuovere il trombone e portarlo ad un pubblico sempre più ampio, nel 2015 Peter fu riconosciuto come Ambasciatore per il BBC Ten Pieces project che introduce la musica classica a bambini della scuola primaria e secondaria.

Peter studiò con Philip Goodwin presso la Chetham's School of Music, e con Ian Bousfield. È un visiting professor presso la Royal Academy of Music e fu selezionato come rappresentante dalla Young Classical Artists Trust (YCAT) nel 2014. Nel 2013 vinse il concorso Wind Section della Royal Over-Seas League Competition. 

È un'artista Internazionale della Yamaha.

Zoltan Kiss

dal 21 al 28 luglio 2019

International soloist

Nato a Budapest nel 1980, Zoltán è soprattuto un autodidatta, sviluppò la sua tecnica attraverso l'ispirazione dei maggiori trombettisti. 

Frequentò la Chopin University of Music di Varsavia, vincendo diverse competizioni nazionali sia come solista che come musicista di ensemble da camera. 

Zoltán fu invitato a partecipare nell'audizione per il settetto austriaco Mnozil Brass nel 2005, col quale partecipa a tour mondiali suonando più di 100 concerti all'anno.

Pubblicò tre album: Slideshow (2010), Rebelión (2011) e Non-Stop (2014).

Nel 2014, Zoltán fu selezionato come International Trombone Tutor per il Philip Jones Centre for Brass (Royal Northern College of Music) a Manchester, Regno Unito.

Zoltán suona esclusivamente con i suoi tromboni di gamma, Kissbone e KissboneX, disegnati in collaborazioni con l'artigiano austriaco Schagerl.

Lui stesso disegnò un bocchino, il ‘Zoltán Kiss’, che è prodotto da Latsch Custom Brass in Germania.  

Ogniqualvolta il tempo glielo permette, Zoltán suona come solista ospite, insegnante o giudice.

Alain Trudel

21-28 Luglio 2019

Trombone solista internazionale

Conosciuto come il "Jascha Heifetz del trombone" (Le monde de la musique), il trombonista canadese Alain Trudel è uno dei musicisti più rinomati e famosi del mondo. Trudel ha fatto il suo debutto da solista a 18 anni con Charles Dutoit e l'Orchestre Symphonique de Montreal e ha continuato la sua carriera in tutto il mondo collaborando con molte orchestre quali l'Orchestre philharmonique de Radio-France, l'Hong-Kong Philharmonic, ORF Radio Orchestra Austriaca, l'Orchestra della Carnegie-Hall (NY), la Dresdner Neue Musiktage (Germania), il Tasmania New Music Festival (Australia), il Conservatoire National Supérieur de Paris (Francia), il Festival Musicale di Strasburgo (Francia), il Klangbogen Festival (Vienna), il Akiyoshidai e Hamamatsu Festival (Giappone).
Pedagogista di lunga data e mentore del trombone, Trudel è stato determinante per l'insegnamento di questo strumento e ha guidato le nuove generazioni di musicisti per più di 20 anni. È stato docente al Conservatorio de Musique du Québec a Montreal dal 1995-2008 e ha insegnato in facoltà e corsi di perfezionamento presso numerosi festival musicali e scuole internazionali, tra i quali si ricordano il Conservatorio Nazionale Superiore di Musica di Parigi, la Juilliard School di New York, il New England Conservatory, la Hochschule di Köln, il Hamamatsu Festival, la Graz Akademie, l'Università di Hong-Kong e la Manhattan School of Music.
Nel 2012 è stato nominato direttore d'orchestra e docente della facoltà degli ottoni della Western University.
Alain Trudel è uno dei direttori d'orchestra più richiesti della scena musicale canadese.
Attualmente è direttore musicale dell'Orchestre Symphonique de Laval, direttore principale della National Arts Centre Orchestra del Canada, direttore d'orchestra ospite di Hannaford Street. Ha diretto le principali orchestre del Canada, così come quelle del Regno Unito, Stati Uniti, Svezia, Russia, Giappone, Malesia e America Latina, collaborando con molti solisti, quali Ben Heppner, Anton Kuerti, Measha Brueggergosman, Herbie Hancock, Alain Lefèvre e Pinchas Zukerman.
Le sue incisioni della Sinfonia n. 6 di G. Mahler e de La sagra della primavera di I. Stravinsky sono state nominate per i premi Juno.
Trudel è il destinatario di numerosi premi e riconoscimenti: il Premio Virginia Parker, Le grand prix du disque Président de la République de l'Académie Charles Cros (Francia), Premio Heinz Unger per la direzione.
È stato nominato ambasciatore della musica canadese al Canadian Music Center nel 2006 ed è il primo canadese ad essere stato nominato Yamaha International Artist.

Antonio Sicoli

21-28 Luglio 2019

Teatro dell'Opera di Roma

Antonio SICOLI è nato nel 1973. Si è diplomato in Trombone nel 1992 presso il Conservatorio di Musica Stanislao Giacomantonio di Cosenza sotto la guida di Lino Lappano. Si è perfezionato presso la Scuola di Musica di Fiesole con Roger Bobo e Vinko Globokar e successivamente con Michel Becquet, Joseph Alessi, Jacques Mauger e Rex Martin. Nel 2004 ha conseguito la Laurea in DAMS presso l’Università della Calabria con una Tesi in Drammaturgia Musicale sul Teatro Musicale di Nino Rota e nel febbraio 2009 il Biennio Specialistico in Trombone presso il Conservatorio di Musica Luigi Cherubini di Firenze.

Ha collaborato come 1° Trombone con le seguenti Orchestre Lirico-Sinfoniche: RAI-Scarlatti di Napoli, Teatro San Carlo di Napoli, Teatro Bellini di Catania, Teatro Comunale del Maggio Musicale Fiorentino, Teatro Lirico di Cagliari, Orchestra di Padova e del Veneto, ORT–Orchestra della Toscana di Firenze (per 17 anni) e, dal novembre 2013 collabora stabilmente
con l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma.

Ha al suo attivo diverse registrazioni discografiche per Naxos, Bongiovanni, Azzurra e pubblicazioni (pezzi originali, revisioni e trascrizioni) con le case editrici Bruno UETZin Germania (http://www.uetz.de/music), Editions ANDEL in Belgio (http://www.andelmusic.be), Carisch di Milano (www.carisch.it) e Master Symphony di Arezzo (http://www.allemanda.com).

È invitato regolarmente come componente di giuria per audizioni e concorsi in orchestre e prestigiosi concorsi nazionale ed internazionali (come il 26° Concorso Internazionale Città di Porcia del 2015).

È impegnato nel settore dell’insegnamento e della ricerca tecnico-didattica effettuando diversi masterclass e corsi di perfezionamento. Nel marzo 2012 è stato docente ospite presso l’Haute école de Musique di Ginevra. Ha insegnato presso il Conservatorio di Musica Luigi Cherubini di Firenze, il Conservatorio E. R. Duni di Matera, il Conservatorio G. Puccini di La Spezia, il Conservatorio F. Venezze di Rovigo, il Conservatorio A. Perdrollo di Vicenza, il Conservatorio L. D’Annunzio di Pescara e presso il Conservatorio S. Giacomantonio di Cosenza. Dal 2004 insegna presso la Scuola di Musica di Fiesole e dal 2007 presso l’Istituto Musicale L. Boccherini di Lucca.

Ben van Dijk

21-28 Luglio 2019

Rotterdam Philharmonic

Nato nel 1955 all'Aia, Ben van Dijk ha imparato a suonare il trombone da suo padre, Piet van Dijk, che al tempo era il trombone solista dell'Orchestra Filarmonica dell'Aia.

Ben si diplomò in trombone solista cum laude nel 1980 presso il Royal Conservatory all'Aia. Nel 1976, si guadagnò la posizione di trombone basso nella Netherlands Radio Philharmonic Orchestra.

Ha continuato a studiare con Jeff Reynolds e Roger Bobo a Los Angeles. Dopo 23 anni con la N.R.P.O., Ben diventò il solista di trombone basso nella Rotterdam Philharmonic.

Attualmente è Professore presso il Conservatorio di Amsterdam.

Fu invitato come professore e solista al International Trombone Festivals presso Detmold (Germania) nel 1992, a Cleveland (Stati Uniti) nel 1994, a Utrecht (Olanda) nel 2000, a Denton (Stati Uniti) nel 2002, a Birmingham (Regno Unito) nel 2006 e ad Austin (Stati Uniti) nel 2010.

Inoltre, Ben impartisce masterclass e concerti da solista in Corea, Giappone, Grecia, Ungheria, Svezia, Inghilterra, Scozia, Francia, Spagna, Brasile, Venezuela, Perù, Stati Uniti e molti altri paesi.

Nel Marzo 2014 fu eletto il primo Vice Presidente della ITA (International Trombone Association). 

Ha pubblicato cinque CD da solista, "Nana", "First Song", "Melody", "Never Alone" e "World Concerto"; ognuno di essi è stato acclamato nelle più importanti riviste di ottone/trombone attuali.

Come riconoscimento ai suoi contributi alla ITA e alla comunità di trombone e trombonisti, Ben van Dijk è stato premiato con il ITA Award del 2003. Questo premio è il piu prestigioso della ITA e riconosce i conseguimenti artistici e gli sforzi di Ben nel promuovere e migliorare gli standard globali delle performance di trombone, la pedagogia di strumenti in ottone, e il design degli strumenti.

Ben suona esclusivamente con tromboni della Thein.

Gabriele Malloggi

dal 21 al 28 Luglio 2019

Trombone basso, Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino

Gabriele Malloggi nasce a Pisa nel 1972 ed inizia a suonare il Trombone all’età di 9 anni con il Maestro A.Andreotti. Nel 1991 consegue la Maturità Scientifico Sperimentale “Biologico Sanitaro” proseguendo poi gli studi musicali con il Maestro Walter Carpano al Conservatorio “Luigi Cherubini “ di Firenze dove si diploma in Trombone nel 1994.

Si perfeziona e specializza in Trombone Basso sotto la guida di insegnanti quali Micha Davis Israel Philarmonic, Charles G.Vernon Chicago Symphony Orchestra, Steve Norrell MET Opera House di New York.

Nel 1994 viene selezionato dall’Accademia “A.Toscanini” di Imola per partecipare al corso di Alta Formazione in Orchestra.

Dal 1995 al 1996 è Trombone basso della Banda Militare della Brigata Paracadutisti Folgore dopodiché inizia a collaborare con numerose Orchestre.
Nel 1999 come vincitore di concorso viene scelto dal Maestro Zubin Mehta per ricoprire il ruolo di Trombone Basso nell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, ruolo che ricopre tuttora suonando con Maestri di fama mondiale quali C.Abbado, Z.Mehta, S.Ozawa, W.Sawallish, R.Muti, V.Giergiev e molti altri.


Oggi oltre a far parte de “Gli Ottoni del Maggio Musicale Fiorentino “,collabora con importanti Istituzioni Musicali quali l’Orchestra del Teatro alla Scala, Filarmonica della Scala,Orchestra dell’Accademia di Santa Cecila,GranTeatro La Fenice anche in qualità di Trombonista Contrabbasso.

È docente di Trombone all’Italian Brass Week,svolge un’intensa attività didattica tenendo masterclasses in Italia ma anche in Giappone,Stati Uniti e Sud America ed è spesso presente in commissioni di concorsi in Orchestra.

Dal 2007 al 2017 collabora con altri marchi importantissimi, lavorando a diretto contatto con la Ricerca e Sviluppo e contribuendo notevolmente allo sviluppo stesso dei tromboni bassi
Dal Febbraio 2018 inizia la sua collaborazione con la “XO Sophisticated Brass” accettandone l’endorsement.

Gabriele Malloggi suona un Trombone basso
XO modello 1240LT.