In Agenda

18° Festival Internazionale degli Ottoni Italian Brass Week

15 Luglio

Water Music - World Premiere-

Water Music - World Premiere-

Sabato 15 luglio

ore 20.00

Ponte Vecchio, Fiume Arno, Lungarno Anna Maria Luisa de' Medici

WATER MUSIC

Main Event per Soprano, 3 Brass Ensemble e percussioni di Enjott Schneider

Prima esecuzione mondiale assoluta, commissionato dall' Maggio Musicale Fiorentino

Soprano: Eva Lind

Direttori: Roger Bobo, Dale Clevenger, Alain Trudel

* in collaborazione con Associazione Ponte Vecchio, Società Canottieri Firenze,

Associazione culturale “I Renaioli”

L’opera sarà eseguita da un ensemble di ottoni sulla riva del Arno, con 12 solisti sulle barche storiche dei Renaioli e con la Soprano austriaca Eva Lind affiancata da un’altra ensemble di ottoni sul Ponte Vecchio nel centro storico di Firenze.

Esecuzione in Prima Mondiale:

Firenze, fiume Arno per la diciottesima edizione dell’Italian Brass Week, dal 9 al 16 luglio 2017

con Eva Lind (Soprano) e le ensemble dell’Italian Brass Week

Direttori musicali:

Dale Clevenger, Alain Trudel, Roger Bobo

Orchestrazione:

12 Solisti:
Trombino – 3 trombe – 4 corni – 3 tromboni – Tuba
Ensemble di Ottoni I:
4 trombe – 4 corni – 4 tromboni – Tuba – Percussioni
Ensemble di Ottoni II:
4 trombe – 4 corni – 4 tromboni – Tuba - Percussioni

Durata: 25 minuti

Commissione:

Commissionato dall’ Maggio Musicale Fiorentino, in collaborazione con l’Opera di Firenze e il Maggio Musicale Fiorentino.

Direttore Artistico:

Luca Benucci

Presidente Onorario:

Dale Clevenger

Compositore Ospite:

Enjott Schneider

 

Introduzione:

Firenze è conosciuta in tutto il mondo per la sua storica tradizione e la sua immortale unicità: culla del Rinascimento europeo, delle scienze moderne, delle arti e la pittura, dell’architettura e dell’Opera. È notevole la lista dei più famosi artisti Fiorentini di tutte le arti: Giotto, Donatello, Dante Alighieri, Petrarca, Leonardo da Vinci, i Medici, Galileo Galilei, Boccaccio, Macchiavelli, Botticelli, Brunelleschi, Michelangelo, Raffaello, Peri, Cherubini, e altri ancora. 

Il nostro viaggio musicale inizierà con una Fanfara allegra, in seguito commemoreremo l’artista Giotto di Bondone (1267-1337) che ci riporterà all’interno dell’atmosfera dell’antica Firenze rinascimentale. 

Nella seconda parte ricorderemo la nascita dell’opera, avvenuta nel ‘600 quando Jacopo Peri e Giulio Caccini furono membri della “Camerata fiorentina”, situata proprio sul Ponte Vecchio. Di particolare bellezza è il madrigale Amarilli del compositore Giulio Caccini, orchestrata per un ensemble di ottoni e trombino. 

Nella terza parte le orchestre di ottoni ci mostreranno lo splendore di Firenze come centro culturale del mondo delle arti e delle scienze.

Infine, nella quarta parte, la voce della soprano austriaca Eva Lind completerà il suono delle orchestre ottoniche. Ascolteremo un recitativo e un’aria di Jacopo Peri e, come gran finale, la aria O mio Babbino Caro dall’opera Gianni Schicchi del compositore Giacomo Puccini. La trama di quest’ultima opera è ambientata proprio a Firenze e, infatti, in questa famosa aria troveremo le parole “[…] andrei sul Ponte Vecchio, ma per buttarmi in Arno“. Il pubblico avrà così un’unica possibilità di ascoltare questa musica cantata sul Ponte Vecchio: una prima esecuzione mondiale!

Ringrazio sentitamente la casa editrice Casa Ricordi s.r.l./Milano per permettermi di riorchestrare questa aria per le ensemble di ottoni dell’ Italian Brass Week e per poterla eseguire come l’eccezionale finale del nostro viaggio:

O mio babbino caro, dall'opera Gianni Schicchi (1918) di Giacomo Puccini.

Dedicato a:

Cordialmente dedicato al mio amico Luca Benucci: “Amore!”